Convenzione Money360.it S.p.a. e UGDCEC

  • by jacopo - Lun, 12/02/2019 - 13:28

PrestiPro offre un servizio di mediazione creditizia rivolto ai seguenti soggetti:
• Ditte Individuali iscritte al Registro Imprese;
• Liberi Professionisti iscritti all’Albo o ad Associazione di categoria riconosciuta dal MISE;
che abbiano
• almeno due anni di attività chiusi (dimostrabili con due modelli unico aziendali depositati)
• sede legale in Italia, fatta eccezione per le seguenti regioni: Friuli Venezia Giulia, Toscana, Marche,
Abruzzo (causa limiti operativi F.d.G.).
Il prestito è flessibile perché permette di scegliere:
• L’importo: da 15.000 Euro a 150.000 Euro;
• La durata: da 3 a 7 anni;
• La tipologia delle rate: costanti o variabili, in relazione alla scelta del tasso d’interesse fisso o variabile.

Il prestito è impostato con finalità Liquidità per pagamento fornitori ed è assistito da garanzia diretta del
Fondo Centrale dello Stato (rif. L. 662/96). Tale strumento consente alla banca di mitigare il rischio
connesso all’erogazione del credito. Infatti, la garanzia dello Stato può variare, in funzione di determinati
parametri, tra il 50% e il 80% dell’importo deliberato.
Per l’ammissibilità alla garanzia, il Ministero disciplina il proprio intervento definendo quali soggetti
beneficiari le Micro, Piccole e Medie Imprese (PMI) aventi le seguenti caratteristiche:
• Dipendenti < 250;
• Fatturato ≤ 50 milioni di Euro o tot. Attivo ≤ 43 milioni di Euro.
Nella determinazione delle dimensioni di impresa, vengono calcolati anche i dati di eventuali aziende collegate e/o associate al richiedente.

Il Fondo di Garanzia (F.d.G.) limita il suo intervento a determinati settori di attività, identificabili mediante il
codice ATECO primario o principale.
I SETTORI NON AMMISSIBILI
A - Agricoltura, caccia e silvicoltura (ad eccezione delle attività dei servizi connessi all’agricoltura e alla
zootecnia, attività dei servizi connessi all’allevamento del bestiame, caccia e cattura di animali per
allevamento, ripopolamento di selvaggina, compresi i servizi connessi, silvicoltura e utilizzazione di aree
forestali e servizi connessi);
B – Pesca, piscicoltura e Servizi connessi;
J – Attività finanziarie;
L – Amministrazione pubblica;
P – Attività svolte da famiglie e convivenze;
Q – Organizzazioni ed organismi extraterritoriali.